Si chiama reverse engineering. E’ quando da una tecnologia destinata ad un uso specifico si ottengono altri prodotti destinati ad utilizzi differenti. E’ il caso della schiuma a memoria di forma inventata da Charles Yost nel 1962 e sviluppata fino al 1966 per l’agenzia spaziale americana, più comunemente conosciuta come NASA, per aumentare la sicurezza dei sedili dei velivoli e il confort dell’equipaggio durante i lunghi voli.

Inizialmente è stata battezzata con un nome molto poco orecchiabile, ossia “schiuma a ritorno lento” o “temper foam”. Quest’ultimo per indicare la sensibilità del materiale alla temperatura. Esso infatti si conforma al corpo umano in base alla pressione e alla temperatura, ritornando alla forma originaria in pochi minuti. A livello chimico questa schiuma è poliuretano additivato ad altri componenti che ne aumentano la viscosità e la densità. Questa miscela crea una struttura a matrice di cellule aperte dove l’aria fluisce liberamente. Questa tecnologia è stata a disposizione esclusiva della NASA per oltre 14 anni, quando poi, a seguito dell’alto costo di produzione, è stata adottata solo per ambiti medici e professionali esclusivi, quali i caschi dei Dallas Cowboys negli anni ‘70 o per supporti medicali che fornissero una distribuzione dei pesi ottimale o, ancora, per i pazienti di lunga degenza particolarmente soggetti a piaghe da decubito o ad altri traumi da immobilizzazione prolungata.

Grazie alle varie economie di scala il memory foam è divenuto più economico e la sua applicazione si è estesa anche ad utilizzi domestici, quali l’applicazione in materassi, scarpe e cuscini per la correzione posturale. Fino al 2006 questa tecnologia presentava due grandi punti deboli, ossia la traspirabilità e il trattenimento del calore. Proprio in questo anno fu lanciato sul mercato il memory foam di terza generazione, che ha risolto definitivamente questi due problemi in quanto migliorato nella struttura e nella composizione. Il nuovo memory, tutt’ora utilizzato e declinato nei vari modelli materassiNardelli, presenta una composizione a cellule aperte, fuse con particelle di gel o visco foam. Questa nuova struttura non solo ha reso i supporti in memory foam più freschi e traspiranti, ma ha migliorato la capacità di ogni prodotto di ritornare alla sua forma originaria in tempi inferiori. In questa maniera i materassi e i prodotti in memory foam sono sempre e costantemente modellati alle curve tipiche di ogni corpo, anche durante i movimenti e i cambi di posizione durante il sonno.

Le case produttrici hanno sviluppato ciascun prodotto in base alle preferenze dell’utenza. Esse hanno variato la densità della schiuma per ottenere vari gradi di durezza e sostegno. La densità, infatti, è la quantità di materiale in un dato volume. Aumentando o diminuendo questo valore, variandolo assieme alla composizione stessa del memory foam, è possibile ottenere un’ampiezza di prodotti con caratteristiche e capacità di generare sensazioni conformi ai gusti e alle esigenze della totalità del mercato. Nei listini è possibile notare il memory foam offerto in diverse modalità e combinato con altri materiali che, come detto, producono variazioni nel prezzo e nelle caratteristiche del prodotti finali.

Qualora l’utente che avesse necessità di distribuire il peso corporeo nella forma ottima, quindi che fosse interessato a questa tecnologia applicata ai sistemi di riposo domestici o ospedalieri, come possono essere dei materassi, consigliamo di chiedere informazioni dettagliate al personale specializzato dell’azienda e, se possibile, sentire con mano la consistenza del prodotto affinchè sia possibile percepire di persona la sensazione data da una tecnologia sviluppata per l’ambito aerospaziale.


Materassi



Letti



Reti



Guanciali



Chiedi un appuntamento o assistenza

Il nostro servizio clienti è aperto dal lunedì al venerdì.
La mattina dalle ore 9:00 alle 13:00.
Il pomeriggio dalle ore 14:30 alle 18:00.
CHIAMACI!

Chiedi un appuntamento o assistenza


Il nostro servizio clienti è aperto dal lunedì al venerdì.

La mattina dalle ore 9:00 alle 13:00.

Il pomeriggio dalle ore 14:30 alle 18:00.

CHIAMACI!